La Giustizia è bendata per non discriminare non per omertà!

Mese: Aprile 2020 (page 1 of 4)

Vaccino UK

La corsa al vaccino contro il nuovo coronavirus non si ferma.

E anzi accelera, dato che molti gruppi di scienziati in tutto il mondo stanno cercando modi per accorciare i tempi canonici della sperimentazione di un vaccino, che generalmente dura 2 o anche 3 anni.

Ma un team del Lenner Institute dell’università di Oxford ha annunciato che un nuovo vaccino in corso di studio potrebbe essere già pronto a settembre, se tutto andrà bene, e disponibile inizialmente per qualche milione di dosi.

A dare notizia delle tempistiche sono gli stessi ricercatori un articolo sul New York Times, mentre informazioni sullo studio clinico su volontari, appena partito, sono rintracciabili sulla pagina dell’università di Oxford.

Il condizionale è d’obbligo perché solo ora sono partiti i test sui volontari e lo studio dovrà confermare l’esito positivo, in termini di sicurezza e efficacia, già osservato sugli animali nella precedente fase della sperimentazione.

wired.it

il Plasma che cura

Tra cautela e ottimismo “si è conclusa da pochi giorni” la sperimentazione sul plasma dei guariti per trattare i pazienti con Covid-19, avviata dal Policlinico San Matteo di Pavia e dall’Ospedale Carlo Poma di Mantova.

I risultati visti nei casi singoli sono stati sorprendenti.

Ora con i colleghi di Pavia stiamo riesaminando tutti i casi, valutando la risposta clinica e strumentale, per trarre delle conclusioni generali su questa che è una terapia specifica contro Covid-19″.

Lo spiega all’Adnkronos Salute Massimo Franchini, responsabile dell’Immunoematologia e Medicina trasfusionale del Poma, impegnato “nel primo protocollo sul plasma dei guariti da Covid-19 a essersi concluso”.

adnkronos.it

Questa è la prima terapia seria e credibile perchè si basa su un principio che in passato ha già funzionato.

Presto oltre ai donatori di plasma guariti potranno fornire plasma anche gli asintomatici che hanno prodotto anticorpi talmente efficaci da non avere alcun sintomo!

Sbaglia chi s’illude e punta su un vaccino che vedrà la luce solo quando il Covid-19 si sarà auto estinto ed eradicato!

I corona virus mutano continuamente in peggio o in meglio!

Nessuno può sapere oggi come evolverà il genoma del Covid-19 ma in seguito si potranno registrare e descrivere solo le ulteriori mutazioni!
Le speranze concrete risiedono in 3 elementi o passi in avanti concreti:
1) Terapie che evitino la crisi polmonare e la terapia intensiva;
2) Vaccino influenzale volontario per tutta la popolazione che diminuirà gli allarmi di falsi covid/19 e il carico di lavoro di medici di base ed ospedali;
3) L’Estate che indebolirà il virus e tutte le patologie influenzali.

Non cito i test perché sono stati già realizzati e sono affidabili!

Presto saranno disponibili per tutta la popolazione!

Il Vaccino sui CoronaVirus sono una lotteria astrale non bisogna confidare in questo!

Piuttosto cominciamo a pensare seriamente che gli organismi internazionali che hanno mancato al loro dovere di tutela e protezione devono essere tutti liquidati o profondamente riformati!

NATO ONU OMS UE MES!

P.Iva discriminate

Conte denunciato alla Commissione Europea!

L’associazione Noi Autonomi e Partite Iva denuncia alla Commissione Europea il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Il popolo degli autonomie dei titolari delle partite Iva passa al contrattacco alla luce di quelli che sono stati, fino ad ora, i provvedimenti legati all’emergenza coronavirus sul piano strettamente economico.

cityrumors.it

Ad avvalorare questa discriminazione tra categorie vi è questo grafico che vede già prima della Pandemia attuale in primato degli imprenditori tra i suicidi in Italia!

suicidi

V

essati da:

  1. Crisi economica
  2. Pressione Fiscale e contributiva
  3. Adempimenti burocratici
  4. Accesso al Credito
  5. Costo dell’energia e carburanti
  6. Tempi processuali
  7. Concorrenza scorretta interna ed internazionale

Argomenti di politica economica che esercitano una pressione inaudita, torchiano e annientano le energie e l’entusiasmo degli imprenditori!

Un reato istigare al suicidio, spingere verso l’anatocismo bancario o peggio a ricorrere agli usurai!

Trafelati tutti lì a cercare scorciatoie illegali, corruttive pur di sopravivere perchè la strada Maestra è resa contorta ed impraticabile da qui il lavoro nero, l’evasione fiscale ed infine il suicidio!

Il 41.8% dei suicidi sono stati in passato piccoli-medi imprenditori seguiti dai disoccupati al 40.1%!

Il discrimine ideologico è anche fattuale non ci si adopera in favore degli imprenditori!

Il discrimine è anche ideologico e trae forza ed origine da antiche teorie che un tempo vedevano nella nazionalizzazione di ogni mezzo e luogo di produzione la migliore delle ricette economiche!

Vi è infatti in Italia un “Terzo Settore” che si professa “No Profit” o “Onlus” – Cooperative di Lavoro e consumo – che sono a tutti gli effetti imprese travestite d’altruismo!

Queste operano in ogni campo esercitando una concorrenza verso gli imprenditori reali perchè giocano scorrettamente sgavati da ogni vessazione e controllo!

Per non parlare dei giganti della distribuzione Nazionale ed internazionale che grazie ad una tassazione neppure confrontabile e ad incentivi a fondo perduto stritolano le PMI.

Suicidi Covid-19

È proprio di questi giorni la notizia dell’ennesimo “suicidio di Stato”, la cui vittima era come sempre un uomo di valori e di senso di responsabilità, ma purtroppo anche fragile e lasciato solo da uno Stato che doveva sostenerlo.

Un ingegnere e imprenditore 64enne di SenigalliaRiccardo Morpurgo, si è suicidato all’interno della sua azienda, strozzato – come si evince da una sua lettera resa pubblica il giorno dei funerali – da banche e da amministratori pubblici incapaci di trovare una via d’uscita alla crisi della sua impresa, che metteva in ginocchio sia la famiglia che i dipendenti.

it.sputniknews.com

Positivo al Coronavirus: imprenditore di 54 anni si uccide nella villetta. Quei biglietti davanti casa: “È contaminato”

Positivo al Coronavirus, piccolo imprenditore padovano si uccide. Choc a Villaguattera di Rubano.

L’uomo ha lasciato alcuni foglietti con su scritti messaggi di avvertimento per chi avesse ritrovato il suo corpo: 

«E’ contaminato».

… si è soffocato con un sacchetto di cellophane in testa.

Il fatto è accaduto sabato mattina ma è stato reso noto oggi, domenica 29 marzo 2020.

Il Gazzettino.it

Tragedia nella notte ad Aprilia, un uomo si getta dal balcone di casa e muore.

Il fatto è accaduto stanotte intorno alle 3, l’uomo – un imprenditore di 79 anni – si è lanciato dal balcone della sua abitazione al secondo piano, mentre la moglie stava dormendo.

Inutili i soccorsi del personale del 118, che è intervenuto sul posto con un’ambulanza. Ancora da chiarire i motivi del gesto, il 79enne infatti non avrebbe lasciato nessun biglietto per motivare il gesto.

voxnews.it

MILANO, OSSERVATORIO “SUICIDI PER MOTIVAZIONI ECONOMICHE”: SONO 1.086 I CASI DAL 2012 NEL 2019 IMPORTANTE BATTUTA D’ARRESTO DEL FENOMENO, MA CRESCE VERTIGINOSAMENTE IL NUMERO DEGLI IMPRENDITORI SUICIDI.

FERRIGNI: “ALLERTA MASSIMA PER GLI EFFETTI DEL CORONAVIRUS”

Lamilano.it

S

tati Uniti

Una dottoressa di 49 anni, Lorna M. Breen, è morta suicida in Virginia, nella sua casa di famiglia.

La donna lavorava in prima linea contro il Coronavirus nel pronto soccorso di un ospedale di New York:

era stata anche lei contagiata e non era potuta tornare al lavoro dopo quasi due settimane di malattia.

Fanpage.It

Patrick Jersenik, 54 anni, ha ucciso la compagna 59enne Cheryl Schriefer e poi ha puntato l’arma contro se stesso.

Un omicidio-suicidio compiuto perché lui era convinto che lei si fosse ammalata di coronavirus e che lo avesse contagiato.

Il dramma familiare si è consumato in Illinois, negli Stati Uniti.

Fanpage.It

Oms perseverante

Tedros Adhanom Ghebreyesus è lo scellerato che oggi dirige l’OMS!

Col suo operato lento e fuorviante ha favorito la diffusione dell’epidemia coprendo la Cina per motivi politici!

Ora persevera illudendo tutti più di quanto già non lo siano sul futuro vaccino!

In queste ultime ore si fa promotore e lancia la collaborazione internazionale sul vaccino!

Che sorga uno spirito collegiale in ricercatori vincolati dal segreto industriale è al quanto improbabile!

Dietro ogni laboratorio avanzato di ricerca ci sono metodi e sistemi coperti da segreti etici oltre che industriali!

Nessuno può ragionevolmente rendere pubblico il proprio percorso ne quanto ha finora scoperto!

La collaborazione si limiterà alla comunicazione di intuizioni e alla pubblicazione delle terapie che sul campo si sono rivelate efficaci!
Sbaglia ad illudere tutti su un vaccino che vedrà la luce solo quando il Covid-19 si sarà auto estinto ed eradicato!

I corona virus mutano continuamente in peggio o in meglio!

Nessuno può sapere oggi come evolverà il genoma del Covid-19 ma in seguito si potranno registrare e descrivere solo le ulteriori mutazioni!
Le speranze concrete risiedono in 3 elementi o passi in avanti concreti:
1) Terapie che evitino la crisi polmonare e la terapia intensiva;
2) Vaccino influenzale volontario per tutta la popolazione che diminuirà gli allarmi di falsi covid/19 e il carico di lavoro di medici di base ed ospedali;
3) L’Estate che indebolirà il virus e tutte le patologie influenzali.

Non cito i test perché sono stati già realizzati e sono affidabili!

Presto saranno disponibili per tutta la popolazione!

Il Vaccino sui CoronaVirus sono una lotteria astrale non confidate in questo!

Piuttosto cominciamo a pensare seriamente che gli organismi internazionali che hanno mancato al loro dovere di tutela e protezione devono essere tutti liquidati o profondamente riformati!

NATO ONU OMS UE MES!

COPASIR

P

iano segretato già il 20 gennaio 2020

Sapevano che poteva costare la vita fino a 800mila persone e non hanno neppure ordinato le mascherine o DPI (dispositivi individuali di protezione) anzi ne hanno inviate 2 tonnellate alla Cina!

Il COPASIR o Sistema d’informazione per la sicurezza della Repubblica a protezione di interessi molteplici ora vuole sentire il Ministro Speranza!

Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica

Il Copasir vigila anche sui servizi segreti e di solito è vigilato se non diretto dall’opposizione!

Se questo organismo fondamentale per il bilanciamento dei poteri non sapeva al punto che ha chiesto copia del dossier di 55 pagine con scenari apocalittici c’è da chiedersi se siamo ancora in democrazia!

Nel progetto erano menzionate le singole criticità mancanza di DPI e posti di Terapia Intensiva e chiaramente ora la Magistratura che indaga su “ignoti” per epidemia colposa in Lombardia vorra visionare quelle carte!

Gara Test

Vince la gara per i Test sul Covid-19 l’Americana Abbot e non la ditta italiana di Vercelli Diasorin che già svolgeva i test nella Regione Lombardia!

75 erano i concorrenti e “sembra” che la scelta sia stata orientata da un merito assoluto:

  1. 100% di affidabilità del test
  2. Gratuità dei primi 150mila Test
  3. Compatibilità con i necessari macchinari già peraltro diffusi e presenti nei centri di analisi italiani
  4. Altre ed eventuali argomentazioni e caratteristiche salienti che non ho la competenza di valutare e che non serve qui analizzare

Ora come incompetente assoluto voglio però sussurrare che non credo al non profit – e – neppure al 100% di affidabilità – scientificamente improbabile e forse mai raggiungibile forse un 99,9999% sarebbe più credibile!

Resta la perplessità che nella Fase 2 con un PIL che precipita gli “esperti” del Governo siano completamente carenti in fatto di Nazionalismo & Autarchia!

Abbiamo dunque già dimenticato mascherine e respiratori bloccati alle frontiere dai Paesi Amici ?

Il fiorettomai più!” è già sfiorito?

Sul tecnologico strategico osiamo ancora guardare fuori dall’Italia allora meritiamo tutti i nostri danni perchè perseverare è diabolico!

Link della Controinformazione

Questi non sono numeri economici ma deceduti e contagiati!

Causati perchè l’ITALIA era sfornita dei materiali indispensabili indicati in tutti i protocolli Nato UE e OMS per fronteggiare una minaccia biologica!

DPI e respiratori che questo Governo non ha ordinato ne prodotto per tempo quando la Pandemia si è affacciata sulla faccia cinese della Terra!

Il Governo allora avrebbe dovuto comprendere tante troppe cose che per supponenza gli sono completamente sfuggite!

Come ad esempio che era indispensabile coinvolgere la Difesa per salvaguardare tutti Noi!

L’Italiana Diasorin era in gara e per fortuna è una multinazionale che vende ed è presente in 5 continenti e non chiuderà certo per questo!

Comunque ha supportato Regione Lombardia quando era sola ed abbandonata da tutti Europa, Governo, Regioni e ora a loro l’Italia da solo un caldo ringraziamento?

P

erplessità ma posso pensar male se leggo:

Test errati da Abbot e di 10mila pazienti richiamati a ripetere il Test proprio in Regione Lombardia e che è stata promossa una causa dalla stessa?

Ansa

Esami falsati, 21mila pazienti coinvolti a Milano: per molti necessario ripetere il test

La stima parla di 18mila al San Raffaele, 1.900 all’Humanitas di Rozzano e un migliaio al Fatebenefratelli.

L’azienda che fornisce il kit per dosare la concentrazione di paratormone nel sangue ha segnalato un’anomalia: i risultati dal febbraio 2013 al febbraio 2014 potrebbero essere sovrastimati fino al 45 per cento

Repubblica

Di solito non cito Repubblica perchè lo ritengo un media parziale e non sono di sinistra – ma la notizia è ovunque pure nelle “Tavole della Legge” degli “aficionados de la revolución cubana”…

Il Governo dopo aver ignorato la Lombardia, averla accusata ingiustamente, montato il caso Lombardia non legge neppure notizie che ai fini della gara sono rilevanti!

Si vendica con una azienda del Nord Piemontese?

A

Voi cittadini l’ardua sentenza…

Luc Montagnier

Il Coviv-19 o Sars Cov2 è stato in parte manipolato dall’uomo – questa è la tesi di Luc Montagnier avversata finora da molti esperti!

Il laboratorio P4 dove hanno realizzato la manipolazione è il Wuhan Institute of Virology (WIW), in Cina sembra coordinare ricerche Cinesi – Francesi – Americane!

I ricercatori molecolari – volevano ottenere un vaccino per l’HIV-AIDS – infatti ci sono piccole parti del genoma dell’HIV dentro il Covid-19 e sono molto evidenti al microscopio elettronico.

Questa associazione di 2 diversi genomi ha creato il Sars Cov2 che genera la malattia Covid-19!

Solo probabile invece per L. Montagnier il ruolo che possano aver avuto le onde elettromagnetiche della rete 5G viste le numerose antenne presenti a Wuhan! (intervista tutta da ascoltare)

Luc Montagnier è un medico, biologo e virologo francese.

Professore presso l’Istituto Pasteur di Parigi, presidente della fondazione mondiale per la ricerca e prevenzione dell’AIDS, ha scoperto nel 1983 il virus dell’HIV, insieme alla dottoressa Françoise Barré-Sinoussi e al dottor Robert Gallo, e ha vinto il Premio Nobel per la medicina 2008.

WIKIPEDIA

L’antitesi alla posizione di L.M.

Spiega Ettore Meccia, biologo molecolare:

“Il lavoro indiano a cui si fa riferimento confrontava la proteina Spike del SARS-CoV2 (il coronavirus che causa COVID-19) con quelle del virus SARS del 2003.

I due virus sono sono molto simili ma non uguali, però entrambi utilizzano la proteina Spike per legarsi al recettore umano ACE2 per cui si suppone che quella regione debba essere molto simile.

In quella regione hanno trovato nel genoma di SARS-CoV2 quattro piccoli frammenti che mancano nel virus SARS, si sono chiesti da dove venissero e hanno scoperto che quei frammenti si ritrovano nel genoma di HIV.

L’articolo però è stato ritirato perché scientificamente inconsistente, quei quattro frammenti si trovano nel genoma di HIV ma allo stesso modo si trovano anche in quello di molti altri virus, microorganismi, batteri ed organismi superiori.

Sono piccoli frammenti che non hanno alcuna specificità di organismo o di funzione, la loro presenza è puramente casuale.

È come se qualcuno nel testo che ho scritto notasse che la parola ‘testo’ che ho usato si trova in un altro libro, uno in particolare, e mi accusasse di averlo copiato.

Mentre la parola ‘testo’ si trova in mille altri libri.

Il lavoro di Perez è ancora più inconsistente di quello indiano.

Per quanto interessante dal punto di vista matematico e strutturale cade nello stesso errore, individua nel genoma del SARS-CoV2 delle piccolissime sequenze (pochi nucleotidi) che poi ritrovano, nemmeno uguali al 100% in ceppi di HIV e SIV diversi.

In pratica dal punto di vista biologico si sta parlando di niente.

L’articolo di Perez vuole dimostrare in modo molto complesso che la sequenza dei virus SARS tende col tempo ad ‘assomigliare’ al genoma umano, come forma di adattamento.

L’argomento è interessante anche se ci sono studi sull’adattamento virus-ospite più concreti di questo, ma non toglie che SARS-CoV2 sia un virus SARS totalmente naturale in cui nessun ricercatore ha aggiunto o tolto nulla”.

“Ricevere un premio Nobel per una materia scientifica (o avere un dottorato o insegnare in una prestigiosa scuola di medicina) non rende qualcuno un’autorità su tutti gli argomenti scientifici”, hanno commentato gli epidemiologi Bill Hanage e Marc Lipsitch.

valigiablu.it

Continuano a mentire a nascondere a scegliere il ricercatore da intervistare e che possa affermare quello che fa più comodo ma invero nell’affaire Wuhan ci sono troppe concidenze improbabili se non impossibili!

Non posso entrare negli argomenti scientifici dell’esperto Ettore Meccia, biologo molecolare – non ne ho alcuna competenza mi limito a demolire il suo argomento dialettico per spiegare il presunto errore su cui sarebbero caduti Luc Montagnier e altri ricercatori indiani!

L.M. parla di tratto significativo di genoma del HIV non di un singolo elemento – quindi fare l’esempio con la parola “testo” e forzatamente retorico!

Non rispecchia quanto affermato da L.M. che parla di sequenza breve di più elementi che concidono.

Tornando all’esempio usato non si tratta di una singola parola piuttosto di una pagina di un libro che è identica e mai due scrittori hanno scritto due pagine identiche!

Un altra cosa che non mi convince nella antitesi di Trecca è proprio la certezza con cui dichiara che il covid-19 è di origine naturale e non manipolato.

In ultimo veniamo a epidemiologi Bill Hanage e Marc Lipsitch quando L.M. è senza dubbio alcuno un autorità sul tema specifico!

Bisogna scegliere gli esperti da intervistare con molta cautela, avvisa Bill Hanage, professore associato di epidemiologia presso la Harvard T.H. Chan School of Public Health, che assieme al suo collega Marc Lipsitch ha pubblicato a fine febbraio un articolo su Scientific American con alcuni consigli su come i giornalisti dovrebbero coprire l’epidemia di Covid-19.

A distanza di un paio di settimane, Hanage è tornato sull’argomento durante un’intervista con Journalist’s Resource con qualche consiglio aggiuntivo.

“Aver ricevuto un premio Nobel per un argomento scientifico specifico, non fa di un ricercatore un’autorità in tutti gli ambiti scientifici”, spiega l’epidemiologo.

È di fondamentale importanza che i giornalisti dedichino il tempo necessario a incontrare ricercatori con esperienza e conoscenze specifiche sull’argomento di cui si sta parlando.

Purtroppo, per colpa della fretta e della scarsa preparazione di alcuni giornalisti generalisti, spesso vengono intervistate persone senza una preparazione specifica e gli si offre un pulpito dal quale esprimere le proprie opinioni disinformate (e in alcuni casi informazioni false).

Questa tendenza può essere particolarmente pericolosa quando si coprono temi di salute pubblica, avverte Hanage, perché i cittadini si affidano ai media per prendere decisioni informate sulla propria salute e quella dei propri cari.

Hanage consiglia ai giornalisti di intervistare sempre più di un ricercatore: “Chiamate quattro o cinque scienziati indipendenti.

Se tutti vi dicono più o meno la stessa cosa, allora vale realmente la pena inserirla nel vostro reportage”.

I giornalisti dovrebbero inoltre dare maggiore fiducia ai ricercatori che nel rispondere a una domanda non hanno remore nel dire che non si conosce ancora la risposta.

“Un buon ricercatore dirà chiaramente ‘non lo so’ o ‘questo non è il mio campo di ricerca'”.

Journalist’s Resource

Parigi e covid-19

Covid-19 scappato dal laboratorio di Wuhan, nuove accuse da Le Figaro:

“Il P4 creato da Parigi e poi sfuggito a controllo”

Il laboratorio P4 di Wuhan torna al centro del mirino e sono nuovamente i francesi a lanciare sospetti.

Sul quotidiano Le Figaro l’esperta editorialista di Esteri Isabelle Lasserre fa una lunga analisi sul famigerato laboratorio e pone nuove inquietanti domande.

La questione non è legata alla nascita del virus, se è o non è naturale, ma sulla possibile fuga di questo virus dal laboratorio di Wuhan a causa di negligenze da parte del personale.

tgcom24.mediaset.it

NOTE:

Un laboratorio P4 può trattare tutti i tipi di agenti biologici fino al massimo o 4° livello di minaccia!

500 Volontari

Unità infermieristica per COVID-19:

500 infermieri per le zone più colpite

Ordinanza della Protezione civile n. 656 del 26 marzo 2020: si costituisce una Unità infermieristica a supporto delle strutture sanitarie regionali più colpite da COVID-19.

In sintesi, 500 infermieri volontari (selezionati in base alle esperienze professionali “ritenute necessarie” tra le domande che arriveranno entro le 20 del 28 marzo) faranno parte della task force “Infermieri per COVID” destinata dalla protezione civile alle Regioni più colpite dal coronavirus.

A questi infermieri, siano essi dipendenti del Ssn, di strutture anche non accreditate con questo o liberi professionisti, verranno corrisposti 200 euro al giorno oltre allo stipendio o al guadagno già percepito e se non assicurati in modo specifico a questo ci penserà la Protezione civile che gli rimborserà anche le spese di viaggio.

fnopi.it