La Giustizia è bendata per non discriminare non per omertà!

Mese: Giugno 2020 (page 1 of 3)

ancora LUI

Tedros Adhanom Ghebreyesus – un uomo che prima ha minimizzato e coperto responsabilità che andrebbe certo emarginato – che dovrebbe dimettersi continua A CONFONDERE LE ACQUE ad intorbidirle!

Se la prevenzione è partita in ritardo ovunque lo si deve a Lui – se nessuno prende basilari cure preventive lo si deve anche a mancate istruzioni di base su come si deve prevenire e curare!

Nessuno spiega che il meccanismo del virus provoca dei trombi nel sangue non si dispone nessun presidio medico preventivo o la si fa franca o si muore intubati! (vedi cura)

Quest’uomo ha sempre agito al fine del caos finanziario, politico ed economico e per favorire la vendita dei vaccini!

Covid 19, l’Oms (Organizzazione mondiale Sanità) avverte:

Il peggio deve ancora arrivare.

Mi dispiace dirlo ma con questo ambiente e in queste condizioni, noi temiamo il peggio.

Un mondo diviso aiuta il coronavirus a diffondersi“.

Lo ha affermato il direttore generale dell’Oms,

Tedros Adhanom Ghebreyesus.

ansa.it

+200mila

+200mila morti rispetto all’anno precedente!

Questi i dati europei ufficiali e il bilancio tragico che suona come una condanna senza appello per quei governanti che decisero di sottovalutare la minaccia biologica di livello 4 e non disporre un tempestivo ed adeguato coprifuoco sanitario!

Peraltro ignorando la Storia delle Pandemie, gli allarmi di esperti, i protocolli della Nato, dell’OMS, della stessa UE!

Non mi stancherò mai di affermare che 20 anni di conferenze su un tema che attiene alla Difesa sono state ignorate da governanti Caproni – che invece di mettersi da parte hanno voluto interferire mettendo a rischio la popolazione italiana!

La maggior parte delle morti per covid-19 è avvenuta in poche regioni europee

Uno studio dello European data journalism network ha analizzato 500 aree del Continente.

Le 50 zone più colpite rappresentano poco meno della metà di tutti i decessi.

Mentre la prima ondata del coronavirus svanisce, i confini si aprono e gli ordini di confinamento vengono revocati. Questa analisi ci consente anche di comprendere meglio il tasso di mortalità della pandemia fino ad oggi.

I dati provenienti da 20 paesi europei mostrano che oltre 200.000 persone in più del solito sono morte da marzo.

In questo articolo esploreremo questo bilancio delle vittime in eccesso.

Clara Guibourg

Vai all’articolo completo su: linkiesta.it

Speranza & Vaccino

Attenti a quei due: al Ministro Speranza e al Vaccino!

Il Ministro Speranza sottoscrive il contratto per produzione e distribuzione vaccino!

“Insieme ai Ministri della Salute di Germania, Francia e Olanda, dopo aver lanciato nei giorni scorsi l’alleanza per il vaccino, ho sottoscritto un contratto con Astrazeneca per l’approvvigionamento fino a 400 milioni di dosi di vaccino da destinare a tutta la popolazione europea”.

Ne ha dato notizia il Ministro della Salute Roberto Speranza il 13 giugno nel corso degli Stati Generali a Villa Pamphili .

“Il candidato vaccino – prosegue il Ministro – nasce dagli studi dell’Università di Oxford e coinvolgerà nella fase di sviluppo e produzione anche importanti realtà italiane”. 

Ministero della salute

La fonte è autorevole ed ancora credibile visto che finora non ne hanno presa una:

  1. Errata valutazione della Minaccia biologica
  2. Ritardo nell’applicazione del lockdown o coprifuoco sanitario
  3. Errata terapia
  4. Errata profilassi preventiva
  5. Mancate autopsie
  6. Informazioni contraddittorie

Ora arriva il vaccino ma i No-Vax asseriscono la presenza di sostanze pericolose su tutti i vaccini e che:

Non può esistere un vaccino per un virus che non dà immunità come il Sars-CoV-2, e che ha anche l’aggravante di mutare velocemente.

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri non sa di cosa parla. Questa malattia non è vaccinabile“.

adnkronos.com

Desametasone

Vi è un grande caos -e- non comprendo – (non sono un medico) se l’unica cosa certa è che il Sars Cov2 fa ammalare di Covid-19 – provocando trombi che bloccano la circolazione e quindi l’ossigenazione delle cellule.

Se così fosse dovrebbero consigliare intanto il farmaco anticoagulante più diffuso e alla portata di tutti ovvero l’Aspirina in quanto in tanti sanno se in passato possono aver tollerato o no l’Aspirina!

Questo anche perchè puoi avere i primi sintomi e avere un aspirina in casa che non richiede prescrizione e intanto agire preventivamente!

Questo solo come consiglio fai da Te …

certo se arrivi al medico di base, di guardia o in Ospedale ti affidi a chi hai di fronte e preghi che vada bene – visto il caos che regna anche tra gli esperti!

Abbiamo letto che i Vaccini potrebbero essere validi se fosse certificata la loro composizione – l’etichetta sulla marmellata c’è – tanto più il Vaccino dovrebbe garantire formalmente che non contiene sostanze pericolose per l’organismo e magari un ente terzo che lo certifichi!

Visto che i No-Vax asseriscono la presenza di sostanze pericolose e che:

Non può esistere un vaccino per un virus che non dà immunità come il Sars-CoV-2, e che ha anche l’aggravante di mutare velocemente.

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri non sa di cosa parla. Questa malattia non è vaccinabile“.

adnkronos.com

Inutile dire che diffido di ogni farmaco perchè col bugiardino ti avvertono che può capitarti di tutto – prendere un farmaco è oggi una roulette russa!

Gli steroidi sembrano risultare un utile salvavita per chi è grave e visto l’uso temporaneo e non avendo di meglio …

Non comprendo però perchè non viene indicata una terapia preventiva!

L’Oms: “Desametasone potenziale salvavita”

Desametasone strumento efficacissimo nella lotta al Covid-19.

A sottolinearlo è l’Oms nel consueto briefing sul coronavirus tenuto il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus: «Sebbene i dati siano ancora preliminari, la recente scoperta che lo steroide desametasone ha un potenziale salvavita per i pazienti di Covid-19 in condizioni critiche ci ha fornito un motivo per festeggiare».

ilmessaggero.it

Fattori di rischio

Coronavirus, individuati due fattori di rischio per forme gravi di Covid-19

Appartenere al gruppo sanguigno A e avere una specifica variazione genetica sul cromosoma 3 sono fattori di rischio per lo sviluppo di complicanze respiratorie gravi

Una svolta importante nella lotta contro il Coronavirus responsabile di Covid-19 arriva da uno studio europeo guidato dall’Università di Kiel (Germania) e di Oslo (Norvegia) che ha visto la partecipazione di 7 ospedali italiani e spagnoli (Milano, Monza, Madrid, San Sebastian e Barcellona).

Realizzato in tempi record, in poche settimane ha raccolto i campioni di 1.980 pazienti Covid-19 con insufficienza respiratoria e analizzato oltre 8,5 milioni di polimorfismi (8.582.968) genetici.

Allo studio, pubblicato sul New England Journal of Medicine, hanno contribuito, per l’Italia, Humanitas University-Istituto Clinico Humanitas, insieme a Università Bicocca-Ospedale San Gerardo di Monza e Policlinico di Milano …

corriere.it

Empatica

Il braccialetto che ti avvisa se hai il covid-19 anche se sei asintomatico

L’ha realizzato una startup italiana, Empatica.

E’ in grado di rilevare la presenza del coronavirus anche quando non ci sono sintomi (sia per gli asintomatici, ovvero coloro che non li manifesteranno mai, che per i presintomatici, cioè coloro che li svilupperanno presto)

Una startup italiana, Empatica, ha realizzato una specie di braccialetto in grado di rilevare la presenza del covid19 anche quando non ci sono sintomi (sia per gli asintomatici, ovvero coloro che non li manifesteranno mai; che per i presintomatici, cioè coloro che li svilupperanno presto).

In realtà si tratta di una ex startup italiana, fondata e ancora oggi guidata da Matteo Lai (37 anni) che è diventata una società americana qualche anno fa, spin-off del prestigiosissimo MIT di Boston con cui ha sviluppato un braccialetto, venduto in tutto il mondo alle strutture ospedaliere, che serve a monitorare l’epilessia e altre patologie simile. 

Empatica in questa partita gioca al fianco del BARDA (qui il comunicato stampa), che è la divisione del ministero della Salute statunitense che si occupa di ricerca e innovazione.

Repubblica.it

Zero

Il miglior sangue possibile

Donatori universali finora relativamente sficati perchè potevate ricevere il sangue solo da quelli come Voi del Gruppo Zero,

gioite!

Rischiate meno di altri con fattori distintivi come A, B, AB, e RH+!

Sembra emergere che ad alcuni corrismonda un rischio di contrarre il Covid-19 doppio del gruppo zero!

Emerge nell’articolo che segue e che vi invito a leggere integralmente

Luca Valenti, medico del Centro trasfusionale del Policlinico di Milano e coordinatore italiano dello studio internazionale spiega che sono due i marcatori genetici individuati nei casi più gravi del Covid:

uno è il gruppo sanguigno e l’altro è una regione del cromosoma 3 che comprende alcuni co-recettori del virus e fattori infiammatori.

Un fattore quest’ultimo ancora in corso di definizione.

Una volta individuato il ruolo che giocano questi due fattori nell’aggravamento dell’infezione sarà possibile contrastare in modo più efficace una eventuale seconda ondata dell’epidemia.

Le persone con gruppo A hanno circa il 50 per cento di chance in più di sviluppare una forma severa di Covid mentre quelli con gruppo 0 hanno un 50 per cento di chance in meno di aggravarsi.

«In particolare, i risultati ci dicono che il gruppo sanguigno A ha un rischio aumentato di compromissione polmonare severa, mentre chi appartiene al gruppo 0 è più protetto. -spiega Valenti- E dato che il gruppo sanguigno è ereditario, è possibile concludere che è ereditaria anche la predisposizione ai sintomi più gravi per questa malattia».

Una speranza in più per i trattamenti arriva dal Raloxifene, un farmaco approvato in Europa per la terapia dell’osteoporosi, efficace per contrastare Covid-19

ilgiornale.it

Macello nei macelli

L’articolo che segue non spiega il perchè ma segnala che il settore della Macellazione delle Carni è particolarmente colpito dal Covid-19!

Sarà la bassa Temperatura che fa scendere le difese immunitarie? …

Gli impianti di lavorazioni delle carni sono stati focolai di contagio di Covid-19. In America e anche in Europa. L’ultimo caso della Germania.

«Quello che sappiamo è che i lavoratori stanno morendo, e stanno morendo anche gli ispettori dei macelli», afferma Neal Barnard, medico e fondatore dell’associazione Physicians Committee for Responsible Medicine.

«Quello che crediamo è che le regioni siano le condizioni di lavoro nei macelli (…) e l’ambiente refrigerato che permette una maggiore sopravvivenza del virus».

Secondo un rapporto del Farm Animal Investment Risk and Return (FAIRR), un network specializzato nella valutazione del rischio ambientale e sociale degli investimenti, «oltre il 70 per cento delle più grandi e quotate aziende che commerciano carne, pesce e latticini sono da considerare a ‘Rischio elevato’ nel favorire nuove pandemie di origine zoonotica».

di Francesco de Augustiniscorriere.it

Fonti dell’articolo: FAIRR