Italia Globalista

Entro 3 anni le PMI e le PIVA cadranno sotto i colpi di chiusure strumentali, il popolo e l’economia italiana verranno sostituiti da una popolazione multietnica e da un economia socialista!

Come se non bastasse perderemo ogni conquista risorgimentale e saremo colonizzati dall’emergente capitalismo globalista internazionale, l’Italia tornerà un definizione geografica come prima del 1861, se non ci credete, seguite fino in fondo questa pagina!

Intanto cominciamo col dire che quando una pluralità di persone di rinomata onestà intellettuale convergono nella medesima lettura del presente in maniera anche personale ma compatibile è davvero ora che i cittadini prestino molta attenzione al presente!

Meditate gente: Adolf Hitler scrive il Mein Kampf nel 1925 – da una prigione quando non era proprio nessuno!

Conquista il potere nel 1933 e in soli 6 anni dal 1939, principia lo sfascio del mondo, dal 1939 fino al 1945 somma altri 6 anni che producono 60 milioni di morti!

Durante la 2 Guerra Mondiale invade 22 Paesi Europei e trova il tempo per rastrellare, deportare ed uccidere nei Lager circa 17milioni di persone!

Le cose accadono velocemente – il sonno della Ragione ha sempre generato mostri anche peggiori del Nazismo come lo sono ad esempio il perdurante Colonialismo (500anni) e l’ormai ultra-Centenario Comunismo!

Pavidi & Corrotti giornalisti, scienziati, politici ieri come oggi assecondano i potenti della Terra favorendo un ennesimo Genocidio di massa, questa volta nell’ordine di miliardi di persone!

Ogni vittima sarà vendicata ma intanto il massacro è già in corso e sarebbe utile fermarlo per tempo!

Se non riuscite a credere è solo perché non vi hanno dato gli elementi per comprendere, ragionate su quanto accade oggi vi sarà chiaro e riuscirete a vedere il complotto nel suo insieme!

Il CAPITALISMO

Un Capitalismo secolare che passa dal latifondo agricolo, mercantile e coloniale – attraverso 3 rivoluzioni industriali che hanno lentamente evoluto e mutato la sua forma originale.

La Plebe dall’essere ignorante, pavida, cristiana educata ad essere passiva ed altruista, serva fedele di Dio, del Clero e del Potere Temporale – è passata ad essere operaia, istruita, atea ed un egoista classe consumatrice!

Ben prima degli anni 2000 il Capitalismo, era un fenomeno planetario, presente ovunque, nelle ex colonie come in Russia ed in Cina!

Su 207 Stati in quasi tutti vige da tempo, l’oppressione della tenaglia capitalista ed ovunque politici, giornalisti, intellettuali, ed Artisti di successo sono asserviti al loro volere e nel loro libro paga!

Chi scrive questa pagina è di destra ma solo per contrapposizione alla Becera Sinistra Italiana!

Il Mio pensiero guarda a Socrate, Cristo, San Francesco, Voltaire, Gandhi, Padre Pio, Madre Teresa, scrivo Poesie, sono un ateo ispirato solo dall’autenticità di autentici Religiosi , trovo coerente Monsignor Carlo Maria Viganò in tutte le sue lucide esternazioni e per contro squallida la posizione della Chiesa da oltre 2mila anni.

Comunismo e Cristianesimo offrono una mirabile lezione di come un libro – che sia Il Capitale o il Vangelo possa essere travisato completamente fino a realizzare a suo nome, l’esatto contrario di quanto vi è scritto!

Penso che la lettura dei tempi correnti sia condivisa a grandi linee anche da Fusaro, Freccero, Cacciari, Agamben, che di destra certo non sono ed appaiono oggi come pensatori liberi da conflitti d’interesse.

Diego Fusaro per quando devoto ad un Marxismo aderente al testo, rinnega senz’altro il Comunismo Capitalista di Russia e Cina, 2 derive indifendibili sotto ogni punto di vista!

Nel Pianeta coesiste dunque ovunque da oltre 20 anni un medesimo Capitalismo nel quale sempre convive una Mafia!

Capitalismo & Mafia sono inscindibili non possono che essere che due facce della stessa medaglia – non è infatti pensabile che ad esempio, il Partito Comunista Cinese in 75 anni non abbia annientato la potente Mafia Cinese!

Non lo trovo credibile per la Mafia in Russa ne in Italia!

Ergo la Mafia in ogni Paese ha un suo ruolo istituzionale è come i servizi segreti, uno strumento dello Stato.

Se per assurdo al vertice in Russia & Cina di Stato & Mafia troviamo Vladimir Putin e Xi Jinping nei Paesi democratici quel vertice esiste è pur sempre unico ma non è noto ai cittadini!

Il Capitalismo Occidentale da molto tempo ha cominciato ad ammirare la versione più efficiente di sé – quella che ha formulato un dominio solido ed assoluto della sua plebe: il Capitalismo della Repubblica Popolare Cinese!

Il Capitalismo Russo ed Arabo conoscono invece fenomeni di dissidenza, fanno fatica a mantenere il Potere come nelle ex-colonie è cronica l’instabilità – ne è prova il recente dissesto di tutto il medio oriente!

Le Democrazie europee dopo l’inganno palese dell’Unione, rischiavano di evolvere in favore della gente, di uscire da un Europa che li ha impoveriti e di divenire democrazie evolute come lo sono, ad esempio Svezia & Norvegia!

Dal rischio di uno scioglimento dell’Unione Europea nasce l’urgenza di un cambio di passo, di un accelerazione del processo di globalizzazione che Trump stava per far saltare.

In fondo il Reset rispolvera l’antica pretesa imperiale di unificare il Governo del mondo!

Un progetto velleitario che necessita di una Favola credibile da raccontare da qui le conferenze e le pubblicazioni che sponsorizzano il Reset e la IV Rivoluzione Industriale.

Un Disegno travestito con buone intenzioni, che vede come sempre la Chiesa Cattolica complice, come lo è stata in ogni invasione ad opera degli imperatori del passato da Lei puntualmente incoronati e benedetti, complice come in ogni crociata o nuova conquista coloniale!

Il Pianeta deve divenire come la CINA e per farlo – si deve passare per una fase socialista o idealista!

Una volta si armava una crociata per liberare il Santo Sepolcro, altre volte si è raccontato che urgeva esportare la democrazia, del resto si tratta sempre di mandare la gente a morire per una fine inconfessabile!

Un domani diranno che vogliono scongiurare il rischio di estinzione causato da una pluralità di emergenze epidemiologiche, climatiche, energetiche ma dopo ogni crisi alcuni diventano sfacciatamente più ricchi ed altri sempre più poveri!

La nuova Guerra Fredda Mondiale potrà scaturire dall’invasione di Taiwan, volutamente abbandonata al suo destino, come è capitato all’Afghanistan?

Certo è che i Talebani oggi sono tornati ad essere una risorsa per la strategia della tensione quindi ecco spiegato, il ritiro degli americani e il nuovo riarmo del terrorismo da parte dei “Democratici occidentali”!

Una storia antica come il mondo ancora prima di Marx – Cristo, insegnò agli uomini che erano tutti eguali di fronte a Dio e che ognuno dovesse amare gli altri come se stesso ed è nel proprio nel Vangelo il primo attacco ideologico al Capitale!

Agli Avidi Accumulatori viene precluso il Paradiso nella metafora del Cammello nella Cruna dell’Ago!

Questo non impedì alla Chiesa di tacere sulla deportazione e sullo schiavismo dei neri come ieri, oggi e la Chiesa profitta anche di questa immigrazione.

Chiesa che nulla ha a che fare con Cristo, perché è vergognosamente opulenta, ricca, potente, perfettamente a suo agio coi i suoi pari, i signori della Terra!

Portare un lavoratore dipendente al Socialismo sarà abbastanza facile, corrompi i sindacati, riduci gradualmente lo Stipendio reale netto, il più è stato già fatto in questi anni – anche se dobbiamo ancora allinearci alla Cina.

Il problema dell’Italia è il Made in Italy – le PMI – le PIVA


In un documento teso alla gestione post Pandemia il Gruppo dei 30 presente Draghi in rappresentanza della Banca Europea e della Banca d’Italia viene espressa la necessità di liquidare le imprese in categoria 5, ovvero in sofferenza già prima del Covid-19 – definite con un termine tecnico che suona sarcastico: imprese “Zombie”.

Imprese che devono essere solo aiutate a morire

(Nel documento del Gruppo dei 30 nel Capitolo 4 Targeting intitolato: “quali aziende assistere, e perché?)

Pensiero in linea con le considerazioni finali del governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, secondo il quale il numero estremamente elevato di micro imprese sia la causa principale della fragilità del sistema produttivo italiano.

In realtà queste imprese sono il nostro vanto, la nostra cultura e non mera zavorra, quindi non rappresentano un impedimento per l’Economia Nazionale ma certo un ostacolo per instaurazione di una dittatura Globalista.

Non vuoi finanziarle?

Allora esentale da pagare le tasse, fai una moratoria di 5 anni – dagli modo e tempo di riprendersi, altrimenti dovrai erogare sussidi di cittadinanza o d’indigenza.

In realtà già negli anni precedenti la Globalizzazione ha strozzato intenzionalmente le PMI italiane, con la concorrenza sleale aggravata da tasse e costi d’esercizio imparagonabili ai costi di produzione di altri Paesi anche europei!

Non solo energia, costo del lavoro, norme di sicurezza, ecologiche, fiscali e burocratiche, alle grandi imprese si sono aperti dei mercati infiniti – le piccole realtà hanno invece subito i minori prezzi dei prodotti stranieri.

Oltre alla concorrenza sleale commerciale di nuove reti di vendita gestite:

  • Da lavoratori stranieri
  • Da multinazionali come Ikea, Mac Donald
  • Da mega centri commerciali
  • Da operatori web come Amazon, Booking, Facebook
  • Da ETS Enti del Terzo Settore

Realtà che distruggono più posti di lavoro di quanti ne creino!

Gli Italiani sono grandi e in questi anni hanno resistito, perdendo fatturato e l’occasione di poter crescere, comunque non mollano mai e si sono organizzati politicamente per cambiare Classe Dirigente!

Da una parte il M5S e dall’altra una Destra, in pratica un fronte sovranista con il quale si voleva controbilanciare l’ingerenza dei grandi colossi internazionali, della Cina, degli altri mercati emergenti e contestare le decisioni prese a livello di Unione Europea.

Classe Politica che appena provata la poltrona ha voltato la faccia al suo elettorato ed oggi è tutta venduta al Globalismo internazionale!

Perfino la Meloni ha declinato il suo DNA e finge di essere opposizione ma non difende come dovrebbe i valori risorgimentali in pericolo!

Quindi la Nostra Italia sta per essere invasa dal Capitalismo Socialista Globalista e nessuno la difende col coltello tra i denti! Moriremo sudditi se non schiavi!

Lo Stato ha 3,2 milioni di dipendenti – Controlla inoltre molte Grandi Aziende Pubbliche e un infinità di municipalizzate!

Oltre a questo avrete mai notato quanta parte di economia è oggi in mano alla Chiesa o al PD?

Supermercati Coop, Unipol Sai Banca e Assicurazione, Patrimonio Immobiliare di oltre 500milioni di Euro per il PD, un milione di immobili per la Chiesa nel Mondo dove San Pietro conta per 1 immobile, lo IOR, Coop Bianche & Rosse che gestiscono ospedali, associazioni sportive, culturali, oltre 5mila centri per immigrati, oltre 4mila case famiglia per 26mila minori, disagiati o ammalati, 4500 circoli ARCI, Comitati Sindacali, Sindacati, Giornali, televisioni, radio, coop agricole e di servizi.

Ora voi penserete che queste 2 lobby economiche (PD e Chiesa) che politicamente controllano già l’economia di Stato si accontentino di possedere anche un grasso ed opulento feudo, protetto da una normativa di vantaggio!

VI STATE SBAGLIANDO,

non gli basta vogliono prendersi tutta l’economia!

In ogni comune si sono inventati l’albo della CITTADINANZA ATTIVA – oltre alla Pubblica Assistenza e alla protezione Civile, sono sempre in rotta verso quel sistema di credito sociale che rende controllati e schiavi i cinesi!

Tecnologie del controllo in Cina. Codice-salute e crediti sociali, il  futuro è qui • Diritti Globali

Hanno istituito il SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE (decreto legislativo n. 40 del 6 marzo 2017)

Cina, armi in sfoggio per parata militare: 580 mezzi militari e 15mila  soldati

TUTTO QUESTO È ANCORA NULLA!

Il Codice del Terzo Settore – CTS – è stato promulgato in sordina – e Lega, FI, FDI allora all’opposizione nulla hanno fatto per opporsi al DLG del 3luglio2017.
Da allora una serie di decreti attuativi (oltre 40) si sono dipanati nel silenzio di tutti ed ora l’ultimo tassello per la sostituzione di ogni PMI o PIVA con gli ETS (Enti del Terzo Settore) è pronta a permeare la nostra Economia!

L’ultimo decreto istituisce il nuovo registro degli ETS è il decreto n. 561 del 26 ottobre 2021.

Siamo prossimi alla fine del Made in Italy la nostra economia, passerà dalla condizione attuale già difficile con le chiusure obbligate, strumentali, mosse con l’alibi della Pantomima Pandemica ad una nuova Economia Sociale!

UN SOCIALISMO GLOBALISTA

Già la Chiesa e il PD auspicano in una pluralità di documenti ufficiali che le risorse disponibili siano dirottate SOLO alle imprese dell’Economia Sociale e i teorici della Sinistra già la cantano come fosse rivoluzione!

Praticamente le PMI e PIVA sono per loro imprese esclusive, asociali, meritano di essere braccate da burocrazia e fisco perché i titolari si alzano la mattina e dichiaratamente lavorano per se stessi e la propria famiglia.

Mentre gli ETS saranno liberati da qualsivoglia adempimento e tassa, godranno di benefici che gli altri nemmeno sognano, potranno non subire controlli ed estendere gli attuali 12 settori dove operano a 26.

Presto avremo milioni di persone che si alzeranno ogni mattina per gli altri, saranno tutti auto certificati no-profit, tutti indosseranno l’abito talare, saranno talmente preti che sarà estremamente facile, trasformare tutta la nostra economia in un altra costretta a travestirsi di bontà per continuare a sopravvivere di Lavoro!

Chiunque ha un attività dovrà mutare saio – o – fallire!

Appena compiuta l’economia sociale

Quando la libera impresa sarà annientata o fallita e ogni egoista sarà deceduto o ricondizionato, cominceranno i controlli politici già previsti, ogni Bilancio Sociale dovrà essere conforme alle linee guida del Comitato Centrale!

Per un informazione completa e corretta trovate tutto nel sito:

Dopo un iniziale periodo di transizione al socialismo per rimanere impresa sociale dovrai pagare sia lo Stato che il Politico locale che ti controlla!

Il Codice prevede l’obbligo, entro il 31 maggio 2022, per tutti gli enti di terzo settore di modificare i loro statuti inserendovi l’indicazione di ente del Terzo settore o l’acronimo ETS.

In termini di attuazione delle disposizioni per l’avvio del RUNTS, (registro unico nazionale terzo settore) da ultimo, il decreto del Ministero del lavoro e politiche sociali n. 561 del 26 ottobre 2021 ha definito nel 23 novembre 2021 il termine entro il quale dovranno essere trasferiti i dati relativi agli enti iscritti nei registri delle Organizzazioni di volontariato (ODV) e delle Associazioni di promozione sociale (APS) delle Regioni e delle Province autonome e nel registro nazionale delle APS.

Entro il 21 febbraio 2022, gli uffici delle Regioni e delle Province autonome dovranno completare la prima fase del procedimento di trasmigrazione, relativa al trasferimento nel Runts dei dati delle Odv e Aps iscritte nei registri regionali o provinciali alla data del 22 novembre 2021;

mentre entro il 23 dicembre 2021 l’ufficio del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali competente dovrà completare il trasferimento al Runts dei dati delle associazioni nazionali di promozione sociale, delle loro articolazioni territoriali e dei circoli ad esse affiliati, iscritti nel Registro nazionale delle Aps alla data del 22 novembre 2021.

FONTE

Su YouTube puoi trovare diversi video in pillole di pochi minuti che ti spiegano tutti gli aspetti anche fiscali degli ETS.