L’Italia con oltre 2mila morti per milione di abitanti si profila come la Nazione con il maggior numero di decessi e di errori commessi!

125 mila al 25.5.2021

Ridono e perseverando nell’errore non cambiano le linee guida della gestione domiciliare dei pazienti con infezione da SARS-CoV-2, ferme alla

“Vigile attesa con Tachiprina in caso di febbre”.

Quando altri paesi attraverso cure domiciliari a base di farmaci evitano la principale causa di morte che è anossia per blocco della circolazione causata da coagulazione del sangue!

Nella circolare del 26/04/2021 continuano a non consigliare:

Si segnala che non esistono, a oggi,

evidenze solide e incontrovertibili

(ovvero derivanti da studi clinici controllati) di efficacia di supplementi vitaminici e integratori alimentari (ad esempio vitamine, inclusa vitamina D, lattoferrina, quercitina),

il cui utilizzo per questa indicazione non è, quindi, raccomandato.

circolare del 26/04/2021 Ministero della Salute

Mentre per contro sponsorizzano incondizionatamente non un Vaccino tradizionale ma una pluralità di Vaccini MRNA che si basano su una tecnologia totalmente innovativa, frutto di una ricerca che non ha precedenti nella storia dell’uomo.

(Un vaccino tradizionale contiene infatti una forma altamente indebolita o inattivata di un virus o batterio di un frammento di tale virus o batterio, denominato antigene. Quando una persona viene vaccinata, il suo sistema immunitario riconosce l’antigene come «estraneo».)

Quindi i vaccini sperimentali vengono somministrati perfino come TSO pur non possedendo evidenze solide ed incontrovertibili – mentre – il farmaco da banco senza prescrizione che ciascuno conosce da anni e magari ha usato in passato o la semplice vitamina D – non viene consigliata!

Questa FORZATURA risponde in effetti alla mercantile esigenza di poter spacciare come incurabile il Covid-19 o Sars Cov. 2 altrimenti bisognerrebbe gioco forza bloccare la somministrazione in atto in tutto il Pianeta dei vaccini MRNA.

Tali espedienti dichiaratamente sperimentali infatti possono essere adottati esclusivamente solo se la minaccia biologica è di livello 4, se si è di fronte ad una vera Pandemia altrimenti dovrebbero essere immediatamente sospesi – invece lo Stato sta programmando vaccinazioni ad libitum.

Se questa mia illazione fosse vera allora siamo di fronte ad un crimine contro l’Umanita da qui l’esigenza di un Processo a Norimberga vista l’ecatombe che questa Pantomima & Pandemonio Pandemico sta rappresentando in termini di vittime!

Ad oggi il Vaccino somministrato a milioni di persone prodotto da AstraZeneca è stato sospeso o ritirato in diversi luoghi del mondo e in Italia per i soli militari ma per la Stampa, gli esperti, i produttori, gli organi di controllo era ab origine perfetto!

Scrive L’AIFA nel Rapporto sulla Sorveglianza dei vaccini COVID-19 Rapporto numero 3 – Periodo dal 27/12/2020 al 26/03/2021:

Nessun prodotto medicinale può essere mai considerato esente da rischi.

Ognuno di noi, quando decide di servirsi di un farmaco o di sottoporsi a una vaccinazione, dovrebbe avere presente che quello che sta facendo è bilanciare i benefici con i rischi.

Verificare che i benefici di un vaccino siano superiori ai rischi e ridurre questi al minimo è responsabilità delle autorità sanitarie che regolano l’immissione in commercio dei prodotti medicinali.

Servirsi di un farmaco in maniera corretta, ponderata e consapevole è responsabilità di tutti.

Una corretta informazione è alla base di ogni scelta consapevole e questo rapporto intende offrire a tutti un’informazione tempestiva, comprensibile e consolidata.

AIFA

Queste belle dichiarate intenzioni stridono però con la vaccinazione di massa programmata per i bambini oltre i 6 Mesi che non hanno alcun rischio di patire alcunchè e dove gli effetti avversi esuberano qualsiasi falso calcolo rischio/beneficio!

Come non si comprende perchè porsi in una posizione neutrale di non consiglio verso tutto ciò che rafforza il sistema immunitario – la dieta e lo stile di vita.

Le vitamine o gli integratori da banco hanno invero solidi studi non c’è dubbio che rafforzino il sistema immunitario si usano da decenni nella prevenzione primaria per quale motivo poi si pretende che gli studi di presidi generici siano specificatamente validati per la lotta al Covid.19? (La Lattoferrina ha poi uno studio clinico pubblicato della Sapienza di Roma!)

Decine di rimedi funzionano e L’AIFA, l’OMS, l?EMA, Il Ministero della Salute negano le evidenze ciniche per questo saranno tutti processati!

3.232.285 morti

Questi i danni della Supposta Pandemia ora molte persone non credono che il numero di morti giustifichi l’attuale terrorismo provocato da un OMS che vede come 1 contribuente volontario la Fondazione di BILL GATES che sovvenziona proprio la ricerca sui vaccini.

La direttrice dell’EMA è una ex dipendente d’imprese farmaceutiche e l’Ema stesso è finanziato pesantemente da Big Pharma, tutti i media sopravvivono grazie alla pubblicità farmaceutica che copre da sola il 40% del gettito totale!

Media che si sono tutti allineati nel diffondere il terrore e per questo servizio d’informazione hanno percepito perfino un extra gettito dallo Stato!

Che dire di Ospedali e medici incentivati ad ascrivere ogni ricovero come Covid-19, alla disposizione di non eseguire autopsie, a sottoscrivere sostanzialmente il falso nel certificato di morte per cui di fronte alla concomitante presenza di anzianità, gravi patologie e un tampone positivo al Covid si dispone a monte che la causa della morte debba essere prioritariamente attribuita al Covid!

Cosa deve accertare il processo:

  1. Perseguire (1) il ritardo e (2) l’errore con cui i Centri per la prevenzione ed il controllo delle malattie hanno categorizzato l’agente patogeno Covid-19 o Sars-CoV-2;
  2. Accertare il motivo che ha portato detti centri ad affermare inopinatamente che la minaccia biologica di livello 4 prospettata e denominata Sars Cov2 fosse di origine naturale e non costruita dall’uomo e diffusa scientemente nel mondo questo senza essere in possesso di nessunissimo studio pubblicato e senza aver isolato il Virus;
  3. Accertare se il virus della Sars Cov2 o Covid19 sia stato mai isolato e quando;
  4. Accertare perchè la Nato e la UE non hanno reagito in modo unitario e cordinato mettendo in atto Piani pandemici militari Nato predisposti da oltre 20 anni o alternativi piani pandemici civili – eppure Cina, Corea del Sud, Taiwan hanno reagito militarmente isolando fin da subito territori e popolazione;
  5. Accertare perchè OMS e Governo Italiano hanno disposto affinchè la Cina non venisse isolata commercialmente fin da subito;
  6. Accertare perchè il Governo Italiano ha secretato il dossier sul Covid-19 a cosa sono approdati il Copasir;
  7. Accertare se si poteva limitare il numero di morti con adeguate cure domiciliari come indicato da scienziati, clinici e centinaia di medici di base;
  8. Accertare il motivo scientifico che ha portato a non consigliare nelle cure domiciliari preventive, integratori, vitamina D, Aspirina, Lattoferrina e la stessa CardioAspirina presidio d’elezione conclamato post ictus;
  9. Accertare le autorità e le motivazioni scientifiche che hanno validato i TEST PCR come prova di contagio e di malattia in atto;
  10. Accertare se i certificati di morte disposti in base alle circolari del Ministero della Salute non rappresentino un falso in atto pubblico quando in presenza di un test positivo alla Sars Cov2 si sottoscrive questa come causa di morte – accertare chi ha emanato questa circolare;
  11. Accertare chi ha emanato la circolare che ha precluso le autopsie e disposto la cremazione dei cadaveri ;
  12. Accertare chi ha emanato le circolari 30 novembre 2020 e 26 aprile 2021 con le le linee guida per le cure domiciliari e chi ne ha asseverato scientificamente le relative istruzioni;
  13. Accertare gli eventuali conflitti d’interesse e la presunta corruzione degli organismi preposti al controllo della Salute a qualsiasi livello;
  14. Accertare sei dati della letalità e mortalità della Sars Cov2 risultavano e risultino sufficienti per elevare un allarme globale di Pandemia;
  15. Accertare la correttezza dell’operato complessivo delle case farmaceutiche sia in occasione della Sars Cov1 che nella Sars Cov2;
  16. Accertare definitivamente con un organismo terzo se tutti i vaccini somministrati a qualsiasi titolo possano rappresentare un pericolo per la salute;
  17. Accertare il ruolo giocato dei Social-media e dei Media nel censurare tesi negazioniste e no-Vax portate avanti da scienziati di chiara fama, clinici e medici di base;
  18. Accertare se l’istaurazione di un clima di terrorismo sanitario non sia parte di una strategia eversiva degli ordini democratici e degli stati nazionali al fine di agevolare in maniera sleale e scorretta una forma di esasperato globalismo mercantile, un nuovo ordine mondiale peraltro reso pubblico col nome di The Great Reset o IV rivoluzione industriale;
  19. Valutare il coinvolgimento delle autorità di ogni organismo internazionale e dell’Unione Europea in tale progetto eversivo;
  20. Investigare sulle motivazioni sottostanti il finanziamento volontario dell’OMS unico organismo che proclamando un allarme Pandemia può favorire in primis il 1 Contributore Privato Bill Gates che profitta sui Vaccini e il 2° Contributore Privato ovvero la Germania che per realizzare il progetto Nazista della Grande Germania ha tutto l’interesse d’indebolire le nazioni Europee mediante il terrorismo sanitario e il conseguente impoverimento e debito;
  21. Valutare se i profitti delle Case Farmaceutiche siano etici – i popoli del mondo soggiocati da uno stato di bisogno non possono subire oltre le pretese usurarie della Mafia del Farmaco che mira a cancellare la salute da ogni individuo per poter gestire una popolazione di malati.
  22. Si accertino i danni alla salute globale e ambientale causati da antibiotici e pesticidi contenuti negli alimenti;
  23. Si accerti se la vaccinazione stagionale possa aver essere stata una concausa di morte in luogo della supposta Pandemia del Covid-19;
  24. Seguire il denaro delle Case Farmaceutiche per individuare l’eventuale corruzione di Organismi internazionali, Politici, Media, esperti;

Oltre 200 tedeschi imputati di crimini di guerra vennero processati a Norimberga, mentre altri 1 600 attraverso i tradizionali canali della giustizia militare.

Tutti probabilmente pensarono di farla franca poi non è stato così.

Criteri Giurisprudenziali per asseverare uno studio scientifico

Ultimamente la scienza ufficiale ha aderito ad interpretazioni mercantili che altra parte del mondo scientifico non condivide!

Presto in sede processuale nascerà l’esigenza di discernere l’attendibilità scientifica di una pluralità di contestate tesi che dovranno nel dibattimento confrontarsi con antitesi sostenute dalle denunce prodotte.

Sarà il giudice a stabilire al fine di ogni sentenza la scientificità a supporto alcune decisioni che hanno portato a:

  1. Emanare l’allarme “Pandemia”
  2. Classificare il livello di biorischio della minaccia biologica
  3. Sconsigliare o non consigliare terapie alternative
  4. Proibire le autopsie
  5. Diramare precise linee guida terapeutice domiciliari e nosocomiali
  6. Sottoporre l’intera popolazione ad un vaccino sperimentale non sufficentemente testato e addiritura frutto di una tecnologia mai testata
  7. Valutare il rischio vaccino inferiore al rischio epidemiologico e trovarlo vantaggioso per ogni fascia di età
  8. Imporre un TSO a tutto il personale sanitario
  9. Limitare la libertà personale dopo le 22.00 in qualsiasi luogo più o meno abitato
  10. Determinare in parte debito pubblico e crisi economica
  11. Determinare parte dei 125 mila morti al 25.5.2021

Fonti del diritto utili:

  1. Cassazione penale, Sez. IV, 13 dicembre 2010 (17 settembre 2010), n. 43786
  2. Cassazione penale, sentenza n. 12026/2020

Cassazione penale, Sez. IV, 13 dicembre 2010 (17 settembre 2010), n. 43786 – Pres. Marzano – Est.Blaiotta – P.M. Delehaye (diff.) – Cozzini e altri:

Quando il sapere scientifico non è consolidato o non è comunemente accettato perché vi sono tesi in irrisolto conflitto,spetta al giudice prescegliere quella da preferire.

Per valutare l’attendibilità di una teoria occorre esaminaregli studi che la sorreggono;

le basi fattuali sulle quali essi sono condotti;

l’ampiezza, la rigorosità, l’oggettività della ricerca;

il grado di sostegno che i fatti accordano alla tesi;

la discussione critica che ha accompagnato l’elaborazione dello studio, focalizzata sia sui fatti che mettono in discussione l’ipotesi, sia sulle diverse opinioni che nel corso della discussione si sono formate; l’attitudine esplicativa dell’elaborazione teorica.

Ancora, rileva il grado di consenso che la tesi raccoglie nella comunità scientifica. Infine, dal punto di vista del giudice, è di preminente rilievo l’identità, l’autorità indiscussa, l’indipendenza del soggetto che gestisce la ricerca, le finalità per le quali si muove.

Dopo aver valutato l’affidabilità metodologica e l’integrità delle intenzioni, occorre infine valutare se esista una teoria sufficientemente affidabile ed in grado di fornire concrete,significative ed attendibili informazioni idonee a sorreggere l’argomentazione probatoria inerente allo specifico caso esaminato; deve trattarsi, cioè, di una teoria sulla quale si registra un preponderante, condiviso consenso.

Gli esperti dovranno essere chiamati non solo ad esprimere il loro personale seppur qualificato giudizio, ma anche a delineare lo scenario degli studi ed a fornire gli elementi che consentano al giudice di comprendere se, ponderate le diverse rappresentazioni scientifiche del problema, possa pervenirsi ad una “metateoria” in grado di fondare affidabilmente la ricostruzione.

Di tale complessa indagine il giudice è infine chiamato a dar conto in motivazione, esplicitando le informazioni scientifiche disponibili e fornendo razionale spiegazione, in modo completo e comprensibile a tutti, dell’apprezzamento compiuto (massima redazionale).

Cassazione

Cassazione penale, sentenza n. 12026/2020

Questa recente pronuncia riporta nell’ambito giuridico la competenza tecnica del Giudice che non sempre può rivestire il ruolo di peritus peritorum ovvero non può disattendere i risultati di una perizia tecnica solo sulla base della propria scienza personale, fondata su incerti e generici elementi non specialistici