Open.online

OPEN.online & i fact checker di Enrico Mentana

i lecca lecca del nuovo giornalismo italiano s’agitano come anguille nel loro caldo & comodo stagno

Tutti i giganti del giornalismo italiano sono cresciuti nelle avversità di un mondo reale, sempre hanno avuto il sistema contro, Pier Paolo Pasolini, Indro Montanelli, Oriana Fallaci e pochi altri cavalcavano in vita, onde altissime e pericolose.

Se avessimo invero anche Noi come Enrico Mentana, la passione per l’itticoltura, sarebbe un gioco, cimentarci nell’allevamento di anguille!

Creato il giusto habitat artificiale, data loro una Missione Sociale, le vedremmo crescere e svilupparsi professionalmente nello sporco mestiere del propagandista travestito da giornalista!

Un mestiere comune, in cui sono approdati oramai tutte le gettonate firme del giornalismo italiano, del resto se il sistema ti paga profumatamente è normale per contro che dai tuoi articoli possa giungere al lettore un olezzo, un sentore come di putrefazione.

Dopo anni di doppiopesismo e attivismo al servizio del sistema dei Partiti, oggi Mentana, Gabanelli, Vespa, Travaglio, Gruber, Giletti, Sallusti, Scanzi, Padellaro, Severgnini, Concita De Gregorio, Formigli, Parenzo, Lerner, Telese, Luisella Costamagna, Saviano, Tiziana Panela, Gaia Tortora, Myrta Merlino e tanti altri sono tutti convitati di pietra, muti & non vedenti!

Quanto denunciano in tutto il Pianeta, le Piazze, gli incrementi della mortalità in tutte le fasce di età, alcuni sindacati di polizia, il personale dimesso tra medici, infermieri, vigili del fuoco, 4 Premi Nobel, centinaia di scienziati con alto indice H con i loro studi pubblicati, viene emarginato!

Sono tutti indistintamente asserviti alla narrazione ufficiale di chi paga i loro emolumenti, salvo qualche rara eccezione che non nomino perché non omettere notizie rilevanti non è un merito ma il senso stesso della professione.

Omettono o si adoperano addirittura contro la verità!

Tornando al povero di spirito, Enrico Mentana, s’inventa una società, un impresa sociale, un (probabile futuro ETS Ente del Terzo Settore), Lui ne è il Fondatore, G.O.L. Impresa Sociale S.r.l. ottiene il suo primo finanziamento da Fondazione Cariplo e punta l’indice sulla Destra Italiana!

Open diventa subito il fact checker di riferimento di un Social come Facebook!

Nello specifico Enrico, realizza una vivaio di giornalismo e lo alimenta con esche vive, larve di lombrichi, artemie saline, insomma i No-Vax e nutre le giovani anguille checostrette in cattività s’agitano vigorose attorno ad ogni falsa notizia ma solo su quelle gettate e scelte dall’itticoltore!

Insomma sono anguille che sanno di niente perché non possono ne vogliono nutrirsi come mestiere comanda, su falsità molto più appetitose e dannose, di quelle espresse da un membro di Facebook!

Infatti se la castroneria la proferisce il Premier a reti unificate loro devono restare muti!

Il Fact-checking di Open è un progetto giornalistico indipendente che mira a monitorare le notizie false o fuorvianti diffuse in Italia e all’estero, fornendo un servizio di corretta informazione e degli strumenti necessari ai cittadini per imparare a riconoscere le bufale, la disinformazione, la misinformazione e tutte le altre falsità che minano la società e il processo democratico.

Da aprile 2021 sono membri dell’IFCN (International Fact-Checking Network) che così li valuta:

Quanto incassino da Facebook lo sapremo appena s’iscriveranno nel RUNTS e solo se vi aderiranno saranno obbligati a pubblicare i loro bilanci e l’elenco dei donatori.

Volessimo credere alla buona fede dell’iniziativa, nelle segnalate bufale, dovremmo ravvisare appunto indipendenza e puntualità nel cassare ogni fake news!

In special modo se diffuse dai media per bocca di autorità sanitarie, giornalisti, Parlamentari, Politici al Governo, medici telegenici, influencer!

Se davvero si vuole puntare a far riconoscere ai cittadini le bufale diffuse s’inizierebbe da chi fa maggior danno e non certo da chi è costantemente censurato dagli algoritmi e le finestre di pop-up che un Robot dotato di sola intelligenza artificiale programmata fa prontamente intervenire!

Invece se scorriamo l’indice degli articoli di OPEN.online ( 2 3 4 5 ) concentrandoci su articoli dedicati all’attivismo FACT-CHECKING, diviene subito chiaro che mai smentiscono informazioni false se queste spingono alla vaccinazione di massa ma intervengono esclusivamente quando un informazione può seminare un dubbio sulla validità dei 4 Pseudo Vaccini!

Separata menzione merita il termine “MISINFORMAZIONE” o diffusione di notizie false in modo involontario a causa di semplice irresponsabilità – per dabbenaggine – su Facebook se scrivi che una gallina ha 2 teste e 4 zampe – nessuno interviene – e non serve neppure intervenire perché se una fonte non è autorevole, prevale il diritto di esprimersi senza alcuna censura automatica.

Solo se tocchi obiettivi sensibili scatta l’Amore per la corretta informazione! (vedi denuncia)

Solo Wikipedia nel web corregge, quanto di errato tutti noi postiamo, pretende giustamente che si citino fonti autorevoli ed attendibili ma WIKI lo fa su ogni voce dell’enciclopedia.

Leggiamo gli articoli partendo dai più recenti:

Le autopsie sui morti Covid erano proibite?

Lo afferma la virologa Gismondo, ma non risulta

di David Puente del 16 Dicembre 2021 – 12:05

Il piccolo Davide rotea la suo fionda contro questa affermazione della Gismondi del tutto legittima infatti molti giornali titolavano attorno alle mancate autopsie e al reato di distruzione di cadavere!

Se David Puente fosse dotato di mestiere o di memoria giornalistica o avesse solo digitato su Google: “divieto di autopsie” avrebbe come primo riferimento la fonte di un interrogazione al Senato della Repubblica nel merito: Legislatura 18 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-03724

Da dove si estrae tutta la vicenda e sappiamo che:

la circolare della Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della salute, n. 11285 del 1° aprile 2020, il cui contenuto è stato ribadito sia dalla circolare del Ministero n. 15280 del 2 maggio, sia dalla circolare del Ministero n. 18457 del 28 maggio, avente ad oggetto “Indicazioni emergenziali connesse ad epidemia COVID-19 riguardanti il settore funebre, cimiteriale e di cremazione”, al paragrafo C, “Esami autoptici e riscontri diagnostici”, al punto 1, è riportato: “Per l’intero periodo della fase emergenziale non si dovrebbe procedere all’esecuzione di autopsie o riscontri diagnostici nei casi conclamati Covid-19, sia se deceduti in corso di ricovero presso un reparto ospedaliero sia se deceduti presso il proprio domicilio”, un invito a non procedere con gli esami autoptici, rafforzato dal punto 2. che così recita: “L’Autorità Giudiziaria potrà valutare, nella propria autonomia, la possibilità di limitare l’accertamento alla sola ispezione esterna del cadavere in tutti i casi in cui l’autopsia non sia strettamente necessaria. Analogamente le Direzioni sanitarie di ciascuna regione daranno indicazioni finalizzate a limitare l’esecuzione dei riscontri diagnostici ai soli casi volti alla diagnosi di causa del decesso, limitando allo stretto necessario quelli da eseguire per motivi di studio e approfondimento”;

David Puente dunque cerca di sputtanare senza alcun contraddittorio la Virologa Gismondi – in realtà le disposizioni c’erano e sono state criticate fin dall’inizio proprio perché contro la Scienza poi non è affatto vero che le terapie cliniche affrontassero fin dall’inizio in modo corretto il Covid-19 con eparina ma si procedeva intubando il malcapitato cosa che risultò inutile e dannosa!

Puente gioca con la lingua italiana afferma che “non si dovrebbe” non equivale a un divieto ma è una miseria di argomentazioni che meritano di essere lette integralmente e contestualizzate!

David Puente sono morte 140mila persone, le terapie domiciliari, il Plasma convalescente potevano salvare buona parte dei pazienti finiti in intensiva – la sola cura Di Donno ne salvava il 60%!


Le quattro pandemie d’Italia: «Contagi tra i No vax 10 volte maggiori».

E le cure costano 70 milioni al mese – 10 Dicembre 2021 – 06:09 –

firmato dalla redazione.

La redazione sciorina una sfilza di dati, tutti utili a valutare che i 4 Pseudo vaccini che i media spacciavano a gran voce, dati alla mano, come capaci dì immunizzare il 95% della popolazione (meno di quanto faceva già il sistema immunitario) oggi dimostrano sempre con altri dati alla mano

che riducono solo il rischio di” e che più dosi fai e più sei coperto!

Peccato che più ne fai e più rischi reazioni avverse anche gravi!

Pseudo vaccini che potevano uccidere, una sola persona su un milione, cosa smentita dai rapporti AIFA che fino a settembre 2021 hanno registrato 101.110 reazioni avverse su 84.010.605 somministrazioni, 9 rapporti che si sono fermati a settembre, visto che le reazioni gravi sono salite dal 7% del primo rapporto al 14,4% ! (nella sola sorveglianza passiva)

  • Un 14,4% significa 14.560 persone lese in maniera grave su 44.886.866 persone vaccinate e non solo 44/45 decessi annunciati e promessi in gran tromba!
  • il 7,7% conta 7785 persone presentavano una condizione Clinicamente RILEVANTE
  • lo 0,61% – sono 617 sospetti decessi
  • lo 0,96% – computano 970 sospetti d’invalidità
  • il 4,3% – hanno determinato 4347 certe OSPEDALIZZAZIONI
  • lo 0,90% – certifica che 910 persone so state messe in PERICOLO DI VITA


Il tema è la incredibilità dei vostri dati, la realtà è il limite dei bugiardi come la scarsa memoria!

REDAZIONE non vedo qui i video di Sileri che in TV, giornali e in Parlamento affermava che il vaccinato non finiva in intensiva, non moriva ne contagiava … perché credervi allora ? Crederò piuttosto a quanti fin dall’inizio hanno proferito cose coerenti con la realtà e non a chi solo dalla lettura dell’indice posso comprendere che si scaglia contro i no-vax a prescindere dai fatti!

Redazione non vedo neppure stupore o una nota che si chieda come mai da gennaio 2021 puntualmente ogni mese fino a settembre vengono pubblicati i dati AIFA e ad oggi mancano i mesi di Ottobre, Novembre, Dicembre 2021.

Indicativo ad esempio è l’indice a fine pagina dell’articolo dove tutti i titoli attaccano i No-vax:

Tra i No vax pentiti in terapia intensiva: «Abbiamo sbagliato a non vaccinarci, adesso salvateci»

Il carrozziere No Vax ricoverato in terapia intensiva: si vantava a “La Zanzara” di aver «infettato» un supermercato

L’ultimo delirio dei No vax: «Solo lo sperma dei non vaccinati è puro, presto varrà oro»

«I vaccini uccidono, lotta con i vivi»: sfregio No vax all’ospedale di Bergamo. Il primario: «Per loro solo disprezzo»

Rischio focolaio alla Scala di Milano, contagiati ballerini e comparse: tra loro i No vax protestano per i troppi tamponi

Addio lockdown? Costa si sbilancia: «In Italia non chiuderà più niente, solo limitazioni per i No vax»

Tito Boeri: «Per convincere i No vax niente multe o costrizioni: ci vogliono lotterie e incentivi»

No vax protestano al Sacrario di Redipuglia: «Tra i manifestanti anche membri delle forze dell’ordine» – Il video

Vaccini, contro la terza dose cresce il popolo dei No booster. «Ma non chiamateli No vax»


La lettera del “medico anonimo” contro i vaccini (è piena di fake news)

1 Settembre 2021.

Juanne Pil

Juanne Pili un altra agile anguilla del vivaio Menzoniero, argomenta su una lettera di un medico italiano che si è trasferito in Svizzera nella quale si contesta la narrazione ufficiale.

Dopo aver tagliato e cucito attorno all’autenticità, all’esistenza dell’anonimo, alla reale e attuale professione medica passa all’ANALISI delle sue affermazioni!

L’abile anguilla cerca di liquidarla con la scorciatoia presente in ogni articolo OPEN

Per chi ha fretta”:

1 Non vi sono prove che la lettera sia stata scritta effettivamente da un medico.

2 Ogni affermazione della lettera è stata già ampiamente smentita da mesi.

A prescindere che non si devono mostrare prove in una lettera postata che l’autore sia di un medico tra i no-vax ci sono medici e ricercatori e perfino un Comitato scientifico nella sola Italia, come ci sono in tutto il resto del mondo – quindi delegittimi cosa con questa illazione inutile !?

Juanne Pili non vedo qui prova che sei iscritta all’ordine dei giornalisti!

(Qui trovi un appello di 16mila medici ma le cerchi mai le prove che il vaccino è una truffa?)

Vediamo ora se Ogni affermazione della lettera è stata smentita da mesi:

1- il tormentone No vax per eccellenza: non si vaccina in piena epidemia?

Il Mondo accademico Juanne Pili non si esaurisce in alcuni scienziati asserviti alla Ricerca mercantile quindi se anche un solo scienziato con alto indice H avesse proferito una tesi eretica, andrebbe ascoltato e niente potrebbe smentirlo – la Storia della Medicina l’hanno fatta gli eretici!

Questo assunto che non si vaccina durante una pandemia non lo trova chi non lo cerca ma è stato proferito ad esempio da Robert W. Malone inventore della tecnologia mRNA, lo trovi in un articolo che sconfessa molte delle vostre inutili bacchettate ai No-Vax!

Sono le medesime perplessità nutrite da Loretta Bolgan che trovi in questo articolo dove argomenta senza retorica e anche per Lei non si vaccina durante una Pandemia!

Stesso assunto viene da Geert Vanden Bossche un pro – vax ideatore di ben 2 vaccini per la Fondazione Bill & Melinda Gates che ha lanciato da mesi un appello per fermare la vaccinazione di massa proprio perché effettuata durante l’epidemia! (vedi intervista)

Michael Levitt Premio Nobel anche lui ha proferito il medesimo concetto e in questi giorni poi sta lanciando un appello insieme ad un nutrito gruppo di scienziati e chiede attenzione proprio per i numerosi decessi tra i giovani determinati dalla vaccinazione di massa!

“Fermate la Vaccinazione di Massa”. Lo Chiedono 60mila Scienziati e un altro Premio Nobel Martin Kulldorff insomma Juanne Pili lascia stare il giornalismo non fa per Te e Open è solo spazzatura – priva di senso critico, un vero giornalista darebbe ascolto anche ad un isolato eretico!

Quando ero ragazzo toglievano le tonsille a tutti i bambini, ebbene i medici sbagliavano come per lobotomia, elettroshock, radioattività, psicofarmaci ai bambini e agli omosessuali.

2-Vaccini già obsoleti per via delle varianti Covid?

Questa affermazione corrisponde al vero le stesse case dichiarano che aggiorneranno in futuro i loro Pseudo Vaccini – perché vuoi confutare una affermazione che Stefano Montanari proferiva a Marzo del 2020 – quando tutti voi giornalai affermavate che il vaccino immunizzava, rendeva non contagiosi, bastava farlo anche solo 1 volta come il Johnson & Johnson’s Janssen!

Poi sbaglio o avete dovuto rettificare quanto Vi avevano dettato?

Ora dura solo 4 mesi o 2 ?

3-Falsificazione dei test rt PCR ?

Anche qui dobbiamo scomodare il Premio Nobel che l’ha inventato Kary Mullis o ci basterà questo articolo di Loretta Bolgan, il test è sempre indiziario per essere corretto necessita del giusto numero di cicli di amplificazione molecolare, se si aumentano i cicli, i falsi positivi si moltiplicano falsando i dati!

Insomma i tamponi hanno giocato il medesimo ruolo che OPEN svolge nell’informazione, Voi amplificate solo le castronerie dei No-vax per far risultare il vaccino sempre una cosa buona e giusta!

4-Morti con Covid o per Covid?

Che l’indice Rt preso da solo potesse darci un quadro distorto della situazione epidemiologica lo spiegavamo anche noi.

Da qui a insinuare che fosse un complotto per inventare un’emergenza sanitaria inesistente, ce ne passa.

Ce ne passa a definire mortale il Covid-19 se Se il 97,1 % dei deceduti ha 1,2,3 – 4 patologie gravi tra queste:

  1. Cardiopatia ischemica
  2. Fibrillazione atriale
  3. Scompenso cardiaco,
  4. Ictus
  5. Ipertensione arteriosa
  6. Diabete mellito-Tipo 2
  7. Demenza
  8. BPCO (Bronco Pneumopatia Cronica Ostruttiva)
  9. Cancro attivo negli ultimi 5 anni
  10. Epatopatia cronica
  11. Dialisi
  12. Infezione da HIV
  13. Malattie autoimmuni
  14. Obesità. Fonte ISS

Ce ne passa se il 90% supera gli 80 anni che è la vita media degli italiani. (79 U. 86 D.)

Ora il giornalismo è ben altro che smontare tesi avverse in realtà le istruzioni per la compilazioni del certificato di morte ai fini del Covid-19 sono state cambiate!

Stabilendo che nella prima riga dello stesso dovesse essere indicato sempre e comunque il Covid-19 anche in presenza di qualsivoglia altro quadro clinico!

Io non sono un giornalista però questa informativa l’ho trovata!

Nelle nuove istruzioni diramate s’induce un errore nei dati statistici, si forza affinché emerga solamente l’ultima malattia contratta dal deceduto – cosa che prima semplicemente non accadeva.

Nel manuale si arriva a stigmatizzare come errato il seguente certificato:

5-Vìolati i diritti umani?

Certo che sono violati altrimenti non avremo ovunque manifestazioni e ora una Marcia per la Libertà portata avanti da un Magistrato come Paolo Sceusa , non ci sarebbe stata la denuncia del Magistrato Antimafia Giorgianni che gli è costata la sospensione dalla funzione e dallo stipendio!

Non si contano i medici radiati e/o sospesi e non posso che credere a loro che rischiano la Vita per smentire e smontare il Vostro castello/cartello di menzogne!

Voi in quanto sovvenzionati dagli sponsor e dallo stato non siete affatto indipendenti, avete infatti firmato un protocollo d’intesa col Governo in cui vi siete impegnati a sostenere solo la versione ufficiale diramata dagli organi della sanità pubblica!

Se poi vuole entrare nel merito giuridico, studiare la cosa legga la denuncia presentata alla Corte suprema del Canada – dal un team di avvocati che collaborano con avvocato tedesco – Americano Reiner Fuellmich che in proprio sta organizzando una possente azione legale anche in Europa”.

Qui trova le prime 13 pagine su 124 tradotte dall’inglese!

Io nel mio piccolo ho studiato il tema e non ho dubbi che i media, Open, Mentana, Lei stessa state intenzionalmente violando 5 dei dieci articoli della Convenzione di Norimberga!

Non vi accorgete neppure che vi state coprendo di ridicolo con questa lotta ad oltranza nel definire chi è contro questo vaccino un No-Vax per liquidarlo come INATTENDIBILE!